Il concorso

I Servizi Educativi del Museo Leone di Vercelli lanciano la seconda edizione di VERSO MONDI DA INVENTARE, il concorso di Scrittura Creativa e di Disegno dedicato a tutte le scuole di ogni ordine e grado.

È sempre stimolante pensare di poter evadere dalle quattro mura di casa nostra, sognare di viaggiare verso luoghi sconosciuti e immaginare di incontrare creature fantastiche. Ma come? Sfogliando le pagine di un antico volume e tuffandoci in esse, travolti dalla curiosità e dalla fantasia.

Dagli scaffali della Biblioteca Antica di Camillo Leone è stato scelto il volume intitolato Hortus Sanitatis (1538, Venezia). Ricco di stupende illustrazioni può essere considerato come una sorta di enciclopedia scientifica del passato. Il libro si apre con una prima parte dedicata alle erbe, segue il bestiario e poi due ulteriori sezioni su volatili e pesci, continua con il lapidario e, infine, una parte dedicata alla medicina umana. I testi, oltre alla descrizione delle diverse specie viventi e dei minerali, sono completati dall’uso medico che se ne può fare. Per rendere tutto più comprensibile agli studenti partecipanti ci avvarremo del progetto di PCTO svolto dai ragazzi dell’Istituto Agnelli di Torino.

Il concorso è diviso in 2 sezioni corrispondenti a fasce di età e scolastiche diverse, così da poter meglio venire incontro ai rispettivi interessi e capacità dei partecipanti nonché ai programmi scolastici.
Verso mondi da inventare. Insoliti incontri nell’Hortus è la sezione che si rivolge alle scuole secondarie di primo e secondo grado, mentre Verso mondi da inventare. A spasso nell’Hortus si rivolge alle scuole dell’infanzia e primarie.

Per le scuole secondarie di primo e secondo grado è richiesta la composizione di un racconto che abbia come protagonista una delle creature mitologiche che i ragazzi incontreranno varcando la soglia di uno degli “stargate” suggeriti dai Servizi Educativi del Museo Leone. I portali del Museo scelti per questo viaggio sono le pagine dell’Hortus sanitatis che trattano delle seguenti creature: Basilisco, Fenice, Drago, Drago marino, Grifone, Mandragora, Leviatano, Unicorno, Arpia, Idra e Pegaso.
Per gli studenti più giovani invece è richiesta la realizzazione di un elaborato grafico (con tecniche e materiale liberi) in cui dovrà comparire una tra le creature mitologiche selezionate dall’Hortus Sanitatis (Unicorno, Pegaso, Grifone, Fenice, Idra e Basilisco). La creatura che verrà scelta accompagnerà i ragazzi in un mondo reale o fantastico, che dovrà essere appunto rappresentato graficamente.

Tutti i materiali (foto, traduzioni e testi) saranno forniti al momento dell’iscrizione.

La giuria

Anche per il secondo anno la giuria sarà composta dagli operatori dei Servizi Educativi del Museo Leone e dai due professionisti esperti, Paola Camoriano e Danilo Zagaria.

Della sezione A, Verso mondi da inventare. Insoliti incontri nell’Hortus, si occuperà Danilo Zagaria, redattore freelance per case editrici e service editoriali. Danilo ha lavorato su libri di Codice EdizioniEdizioni LindauBompianiCarocci EditoreLa Nave di TeseoNewton Compton Editori, svolgendo lavori di editing, revisione di traduzione, correzione bozze e impaginazione. Ha lavorato anche per alcuni service editoriali, fra cui Fregi e Majuscole e Librofficina. Dato che di libri non è mai sazio, legge anche manoscritti, in particolare quelli in concorso al Premio Calvino, prestigioso premio letterario per esordienti. Scrive articolirecensioni e interviste per riviste e testate online e cartacee. La Lettura (Corriere della Sera)Esquire Italia, Il TascabileWired ItaliaForbes ItaliaL’Indice dei libri del mesePhilosophy Kitchen, Finzioni MagazineFlanerìCultweek. Scrive di libri (sia saggistica sia narrativa), scienze e conflitti.
Della sezione B, Verso mondi da inventare. A spasso nell’Hortus, sarà giudice invece Paola Camoriano, fumettista e illustratrice.  Paola, vercellese, per anni ha collaborato con Il Giornalino disegnando, tra le altre, la trasposizione della serie TV Don Matteo e, in seguito, ha lavorato con Edizioni Star Comics, Edizioni Arcadia, PM (Verona), Achtoons (Bologna), Fotoedizioni (Milano), e per Gruppo Alcuni (Treviso). Alla professione di fumettista ha affiancato il lavoro di illustratrice di libri per ragazzi, tra il 2002 e il 2009 illustra cinque libri per l’infanzia e adolescenza, per Paoline Editoriale Libri. Nel 2012 partecipa come cartoonist per l’azienda di software americana Bmc all’enorme fiera sulla virtualizzazione VM World 2012 e Gartner Symposium, entrambe a Barcellona. Nel 2016, poi, pubblica per i tipi di Tunué, il suo primo graphic novel, dal titolo Il ritrovo degli inutili. Nel 2019, dopo aver realizzato l’illustrazione per l’etichetta della Dékas (birra del Decimo anniversario) scrive e illustra il graphic novel “Civale-Dieci anni di storie e di birre”, pubblicato ad ottobre in occasione del Decimo anniversario di attività del Birrificio Civale ed edito da Edizioni Astragalo. Dal 2017 collabora con Associazione Dedalo di Biella (che si occupa di disagi adolescenziali, in collaborazione con psicoterapeuti) come illustratrice e autrice delle storie a fumetti presenti sul sito.

L’iscrizione al concorso dovrà avvenire entro il 1° febbraio 2022 compilando il modulo al seguente link https://forms.gle/Zi2uXskEHpJ9pyff7

Il regolamento completo con scadenze, premiazione e informazioni è consultabile e scaricabile alla pagina http://www.museoleone.it/events/VERSO-MONDI-DA-INVENTARE-2021-22.html

I Servizi Educativi del Museo Leone restano comunque sempre a disposizione per ulteriori informazioni e chiarimenti alla mail didattica@museoleone.it o telefonicamente al 348 3272584.

Condividi sui Social

Articoli recenti