Il pianoforte Blüthner del 1866 e l’armonium Mannborg del 1910

Continuano i concerti organizzati dalla Comunità Ebraica di Vercelli grazie alla raccolta di crowfunding selezionata dalla Fondazione Sviluppo e Crescita CRT nell’ambito del bando +Risorse. L’iniziativa ha finanziato la rassegna musicale 2021 di Via Foa in concerto e il prossimo 28 novembre, alle ore 16.30, in Sala Foa a Vercelli, si terrà l’ultimo concerto del ciclo.

Protagonisti saranno I PREZIOSI STRUMENTI DI SALA FOA: il pianoforte Blüthner del 1866 e l’armonium Mannborg del 1910. La presenza in Sala Foa di due strumenti storici, l’armonium che per più di un secolo ha accompagnato la liturgia della Comunità Ebraica di Vercelli e il pianoforte a coda Blüthner del 1866 appartenuto ad Aurelia Josz, è l’occasione per ascoltare un repertorio poco noto, coevo degli strumenti, e comprendente anche musiche di autori vercellesi scritte per essere eseguite proprio all’armonium presente in sala.

La Presidente Rossella Bottini Treves ha organizzato il concerto anche per raccontare, in musica, la preziosa Sala della Comunità che il prossimo anno sarà oggetto di restauri conservativi e valorizzazione specifica.

Presenti in sala il 28 novembre saranno Giuliano Bellorini all’armonium, Elena Rastelli e Simonetta Heger al pianoforte che eseguiranno brani di György Kurtág, Salomo Heinrich Bodenschatz, Bonajut Treves, Teo von Oberndorf (pseudonimo di Siegfried Karg-Elert), Giuseppe Romano, Johannes Brahms.

Considerato l’andamento della situazione sanitaria la Comunità ha deciso di limitare i posti in sala. È obbligatorio il greenpass e la prenotazione, entro giovedì 25 novembre via mail: segreteria.comunitaebraicavc@gmail.com.

Condividi sui Social

Articoli recenti