Il Vercelli Book, a 200 anni dalla riscoperta
Una mostra e visite speciali dedicate al famoso manoscritto anglosassone

Ormai, ad un anno esatto dal suo rilascio, Hwæt! The Vercelli Book Saga ha saputo affascinare centinaia di persone, di ogni età. Il videogioco dedicato al famoso manoscritto anglosassone della fine del X secolo, sviluppato in collaborazione con l’ITD del CNR e Bepart si è rivelato vincente, non solo per far conoscere la sua eroina Eve, il Vercelli Book e, indirettamente, Museo del Tesoro del Duomo e Biblioteca Capitolare. Grazie al coinvolgimento di due artisti del disegno, le grafiche del gioco hanno riscosso grande successo di pubblico. Matteo Capobianco (in arte Ufocinque) e Andrea Capone hanno saputo dar volto a personaggi particolari, così come a luoghi che restano impressi nella memoria di chi li vive giocando.
Dal 18 giugno al 12 agosto sarà possibile vedere dal vivo una selezione dei disegni realizzati appositamente dai due artisti, all’interno della speciale mostra al Museo del Tesoro del Duomo.
Molti sono i bozzetti e le opere che Matteo e Andrea hanno creato. Un lavoro che ha richiesto una stretta collaborazione con il team degli sviluppatori e con la consulenza del personale della Fondazione MTD. Ogni personaggio, ogni luogo, oggetto o dettaglio è stato studiato nei minimi particolari. Le opere su carta, veri e propri capolavori grafici, sono state poi digitalizzate e implementate nelle grafiche del videogioco, creando il mix perfetto tra reale e digitale, tra passato e modernità. L’ingresso alla mostra è compreso nel costo del biglietto, gratuito per i titolari di Abbonamento Musei Piemonte.
Per approfondire la conoscenza del Vercelli Book, in occasione non solo della mostra dedicata al suo videogioco, ma anche in memoria dei 200 anni dalla ricoperta di Friedrich Blume nel 1822, sono stati pensati tre appuntamenti collaterali alla mostra, nei sabati del 25 giugno, 9 e 23 luglio, per sfatare i miti che ancora lo avvolgono, svelare tutti i suoi segreti e raccontare al pubblico le ultime novità. L’ingresso è su prenotazione e i posti sono limitati!
Ad inaugurare la mostra un evento particolare, sabato 18 giugno alle 15.30, ideato dal Lorenzo Tricella, operatore volontario di Servizio Civile, e realizzato grazie alla collaborazione con La Stanza dei Sogni di Vercelli, associazione per la diffusione del gioco intelligente.
Il Vescovo, il guerriero e la strega è il primo gioco di ruolo del Museo del Tesoro del Duomo; un’occasione unica per guardare e soprattutto vivere la storia in maniera diversa, coinvolgente e da protagonista. L’evento è rivolto a giocatori tra i 14 e i 99+ anni. Il costo è di € 5,00 a persona, gratuito per i membri dell’associazione.
I posti sono limitati. Per partecipare è necessario prenotarsi entro il 16 giugno.

Condividi sui Social

Articoli recenti