Primi riscontri positivi per il progetto di sostegno psicologico

Proseguono speditamente i colloqui di supporto psicologici online denominati speedcoaching nella provincia di Vercelli e in Valsesia . Il progetto è finanziato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Vercelli, con il supporto del Gruppo Marazzato , Cna Piemonte Nord , Cbt e Sys Tek , coordinati dall’ideatore, lo psicologo Filippo Zizzadoro e dal suo team, composto da Giusy Soldato, Barbara De Marchi , Giulia Rainoni e Giulia Cappa.

Spiega Zizzadoro:

“Le persone che si rivolgono a noi hanno profili diversi per sesso età e cultura, ma sicuramente le donne sono predominanti. Infatti i temi più ricorrenti sono legati a dinamiche familiari in periodo covid, ma anche a tematiche personali di incertezza sul futuro, di stress professionale legato ai cambiamenti in corso”.

Una breve panoramica di alcune testimonianze appena raccolte.
Stefania Mazzone, avvocato di Borgosesia , afferma di essere entusiasta dell’iniziativa per le sue caratteristiche di innovazione; Gaetano Rago, manager, la reputa un’importante opportunità per il cambiamento personale e professionale; Ivano Buosi, manager del Gruppo Marazzato, suggerisce di proporlo anche in altre Province, mentre Lorenzo Simonazzi, addetto alle vendite presso la Nuova Sacar, apprezza gli spunti di riflessione e di confronto, utilissimi in questo periodo. Numerose le partecipanti di sesso femminile, bisognose di ascolto e sfogo, anche solo per mezz’ora.

Il progetto di speedcoachinday prosegue fino al 20 di aprile per dare la possibilità a quante più persone possibile di fruire di questa opportunità .
Le iscrizioni avvengono sul sito speedcoachingday.it

Condividi sui Social

Articoli recenti