La mostra e il progetto di catalogazione dedicati ai fratelli Giuseppe ed Eugenio Garrone e al loro epistolario, in corso al Museo Leone di Vercelli, stanno suscitando grande interesse non solo tra il pubblico dei visitatori ma anche tra appassionati e collezionisti di cimeli e documenti riguardanti la loro esperienza e il mondo vercellese a cavallo tra XIX e XX secolo.

Sabato 4 luglio, infatti, a seguito di una breve cerimonia, è avvenuta la donazione da parte del sig. Rudi Niccolini di Vercelli agli eredi delle due Medaglie d’oro, di una serie di 8 documenti tra cui spicca per interesse documentario il diploma di laurea con lode che Eugenio Garrone conseguì presso l’Università di Torino nel 1910.

Gli eredi, rappresentati da Giovanna Galante Garrone, Chiara ed Eugenio Maraghini Garrone, presente il prof. Gianni Mentigazzi presidente del Museo Leone, hanno poi deciso unanimemente che questa piccola raccolta sarà aggiunta al corposo materiale documentario in corso di inventariazione e in deposito presso il Museo Leone, tra cui spiccano le 3711 lettere, provenienti dalla cittadina sezione dell’Associazione Nazionale Alpini che le aveva in custodia, che i due fratelli indirizzarono alla famiglia e agli amici negli anni che li condussero al tragico e congiunto epilogo nei giorni di Caporetto.

La mostra “Da una vita all’altra” che racconta dei due fratelli e del progetto di catalogazione del loro epistolario, continua nel frattempo con ottimi riscontri di pubblico presso il Museo Leone e sarà visitabile fino al 31 ottobre 2021. Sia il progetto di catalogazione sia la mostra devono la loro realizzazione al sostegno della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Struttura di Missione per gli Anniversari di Interesse nazionale.

Condividi sui Social

Articoli recenti