Nasce “MUVV” , la rete dei Musei di Vercelli e Varallo

Oltre 2.347.000 euro a favore del territorio nel primo semestre del 2019
15 luglio 2019
Presentazione Bando della Compagnia San Paolo “CivICa-Progetti di Cultura e Innovazione”
8 ottobre 2019

Nasce “MUVV” , la rete dei Musei di Vercelli e Varallo

Il 1 ottobre 2019 nasce ufficialmente MUVV, la rete dei Musei di Vercelli e Varallo.

Il battesimo del sistema a rete, che unisce il Museo Borgogna, il Museo Leone, il Museo del Tesoro del Duomo e Archivio capitolare, il Palazzo dei Musei -Pinacoteca e Museo Calderini di Varallo avverrà nel corso di un evento, aperto a tutti, dedicato ad una riflessione sul ruolo strategico dei Musei, a livello culturale, sociale ed economico.

All’evento, moderato da Paolo Pomati dell’Università del Piemonte Orientale e aperto da Ferdinando Lombardi, presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Vercelli, parteciperanno: Francesco Profumo, Presidente della Compagnia di San Paolo e di ACRI – Associazione di Fondazioni e Casse di risparmio Spa, Luca Dal Pozzolo, Presidente Osservatorio Culturale del Piemonte, Martina Bagnoli, Direttore delle Gallerie Estensi. I tre relatori offriranno una visione d’insieme di sviluppo del mondo museale e culturale: dal punto di vista degli investitori filantropici e da quello degli operatori culturali, chiamati alla sfida di attori di sviluppo territoriale.

In chiusura Alberto Cuttica, consulente della Fondazione Cassa di Risparmio di Vercelli illustrerà il percorso che ha portato alla creazione della rete MUVV e le sue prospettive di sviluppo.

 

La rete MUVV nasce su impulso della Fondazione Cassa di Risparmio di Vercelli, in partnership con la Compagnia di San Paolo: le due Fondazioni hanno promosso e sostenuto un percorso di analisi, sviluppo di competenze e definizione di obiettivi strategici dedicato alle realtà museali del territorio.

La rete MUVV nasce per:

  • creare un sistema museale più competitivo, integrato, riconoscibile e riconosciuto, che valorizzi il patrimonio di beni e competenze professionali presenti sul territorio
  • contribuire ad un crescita del territorio anche dal punto di vista turistico
  • consolidare una politica di interlocuzione e collaborazione con le istituzioni territoriali, rappresentando per esse un interlocutore unico
  • favorire la partecipazione di altri attori del sistema socio-economico, a partire dalle imprese e dal sistema produttivo tutto, in qualità di sostenitori e beneficiari del valore prodotto da arte e cultura.

 

La nascita della Rete MUVV, rappresentata dal logo appositamente creato e visibile on line, è il punto di partenza di un percorso che ha radici solide, quelle di un’eccellenza culturale riconosciuta, ma ha anche notevoli prospettive di crescita.

 

Le istituzioni coinvolte sottolineano senso e finalità del percorso di sviluppo.

Il Museo Borgogna – nelle parole del Presidente Avv. Ferraris –  abbraccia con entusiasmo il progetto di rete. Crediamo da sempre nella sinergia tra musei del territorio e nell’obiettivo comune di dar voce alle nostre attività attraverso strategie di collaborazione, comunicazione e promozione in rete, innovative e coordinate”.

Il Prof. Gianni Mentigazzi, Presidente del Museo Leone, evidenzia come “MUVV metterà a lavorare insieme forze giovani e dinamiche, entusiasmo e creatività, ma anche rigore scientifico e competenze professionali. Sono certo che MUVV non sarà la semplice somma, ma l’unione di tutte queste positive qualità. È un passaggio fondamentale per presentarci più forti alle sfide del futuro”.

Sulla stessa linea il Presidente del Museo del Tesoro del Duomo, Avv. Enzo Pozzolo: “il progetto MUVV guiderà i musei verso una nuova prospettiva di sinergia e condivisione di intenti. Grazie all’impegno di tutti gli attori coinvolti un traguardo è stato raggiunto. Il futuro si prospetta molto interessante, volto alla ricerca di nuovi orizzonti e nuove forme di collaborazione che arricchiranno il nostro percorso multidisciplinare”.

Il Dott. Mario Remogna, Presidente del Palazzo dei Musei di Varallo evidenzia le prospettive di uno sviluppo di sistema: “grazie al progetto MUVV, i Musei del nostro territorio agiranno sempre più in sintonia fra loro. Questo non per un’iniziativa temporanea, ma per un modo di essere definitivo e acquisito, che irrobustirà le strutture e le attività di ognuno”