Convegno “L’impegno delle Fondazioni bancarie di fronte alla crisi del Welfare e le conseguenti iniziative del Terzo Settore”

Giuseppe Guzzetti, Presidente CARIPLO e ACRI, ospite alla Fondazione Cassa di Risparmio di Vercelli
22 giugno 2018
Al via il progetto Fondazione Valsesia
24 luglio 2018

Convegno “L’impegno delle Fondazioni bancarie di fronte alla crisi del Welfare e le conseguenti iniziative del Terzo Settore”

Nel pomeriggio di venerdì 29 giugno Giuseppe Guzzetti, Presidente della Fondazione Cariplo, la più grande Fondazione italiana di origine bancaria e Presidente di Acri (Associazione che riunisce le 88 Fondazioni e i 24 Istituti bancari), è stato ospite della Fondazione Cassa di Risparmio di Vercelli per trattare il tema “L’impegno delle Fondazioni bancarie di fronte alla crisi del Welfare e le conseguenti iniziative del Terzo Settore”. L’incontro ha visto inoltre la partecipazione di Luigi Bobba, già sottosegretario del Ministero del Lavoro e padre della Riforma del Terzo settore approvata nella precedente legislatura. Erano presenti inoltre rappresentanti di Fondazioni, delle istituzioni, del volontariato locale. “E’ un grande onore avere qui Guzzetti: il suo lungo mandato è stato caratterizzato da una costante attenzione verso i soggetti più fragili e svantaggiati” ha affermato Fernando Lombardi, presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Vercelli. Lombardi nel suo intervento di apertura al convegno ha sottolineano inoltre come la collaborazione con Luigi Bobba veda impegnata la fondazione vercellese da una decina di anni nel sostegno alla scuola di formazione Estrela do Mar, in Mozambico, realtà missionaria diocesana. Guzzetti ha affrontato il tema della povertà familiare e infantile e della disoccupazione giovanile, sfide da vincere a livello nazionale. “Con il reddito di inclusione – ha evidenziato – si è iniziato a fronteggiare tali questioni in maniera seria. Venendo meno le risorse pubbliche la situazione è andata sempre più aggravandosi: le Fondazioni sono quindi la prima frontiera per far fronte a queste necessità in aumento. Per effettuare interventi più puntuali è inoltre importante una riflessione sul concetto di innovazione. Nell’affrontare i problemi non si deve dare solo denaro, ma cercare di portare rinnovamento. Si deve anche andare nella direzione di un “welfare di comunità” e di un modo diverso di usare le risorse per far fronte alla crisi”. Ha aggiunto poi: “Nel 2015 per le Fondazioni è stata incrementata del 100 per cento la tassazione sui dividendi e questo ha colpito di conseguenza le realtà del Terzo settore. Le Fondazioni hanno un patrimonio da far rendere: tolte le tasse e le spese di funzionamento, quello che resta viene erogato attraverso contributi”. Il presidente della Fondazione Cariplo ha fornito inoltre indicazioni riguardanti iniziative finalizzate al contrasto alla disoccupazione giovanile: il sostegno agli istituti tecnico-professionali, ad esempio, può offrire agli studenti una formazione più adeguata a trovare una collocazione nelle industrie che cercano personale qualificato. Ha parlato della realizzazione di Cariplo Factory, a sostegno delle start-up, e quella di Meet, il primo centro internazionale per la cultura digitale, quali esempi estremamente concreti e significativi. Guzzetti ha riconosciuto alla Fondazione Cassa di Risparmio di Vercelli lungimiranza amministrativa e un’apertura alle collaborazioni esterne. Con una visita in Arca alla mostra “Il Rinascimento di Gaudenzio Ferrari” il Presidente della Fondazione Cariplo ha concluso la sua presenza nella nostra città.