Evento di presentazione di Terra Madre Salone del Gusto 2018

Presentazione bando della Compagnia di San Paolo “Libero Reload 2018! Responsabilità Opportunità Diritti”
7 giugno 2018
2milioni e 300mila euro a favore del territorio, nel primo semestre 2018
20 giugno 2018

Evento di presentazione di Terra Madre Salone del Gusto 2018

Terra Madre Salone del Gusto parte da Vercelli con un appuntamento dedicato alla centralità dei semi

 Al via il tour in collaborazione con l’Associazione delle Fondazioni di origine bancaria del Piemonte e La Stampa

Giovedì 14 giugno alle 18

Fondazione Cassa di Risparmio di Vercelli

Parte da Vercelli il tour di presentazione di Terra Madre Salone del Gusto 2018 organizzato da Slow Food, Associazione delle Fondazioni di origine bancaria del Piemonte e La Stampa che ripetono la positiva esperienza del 2016. Giovedì 14 giugno alle 18 la Fondazione Cassa di Risparmio di Vercelli ospita l’incontro con Cristiana Peano, docente presso il Dipartimento di colture arboree dell’Università degli Studi di Torino e tecnico docente della Fondazione Slow Food per la Biodiversità, che approfondirà uno dei temi portanti dell’evento che si terrà a Torino dal 20 al 24 settembre, quello relativo alla centralità dei semi per il settore agricolo. All’appuntamento sarà presente anche Maurizio Tabacchi, agronomo e agricoltore che descriverà storia, caratteristiche e coltivazione del riso gigante di Vercelli, Presidio Slow Food. Infatti, tra le numerose novità di questa edizione dell’evento organizzato da Slow Food, ci sono le grandi aree tematiche in cui si svolgeranno incontri, Laboratori del Gusto, forum per approfondire la conoscenza dei diversi argomenti mettendo alla prova sensi e conoscenze.

 

Secondo la Fao, negli anni Settanta c’erano oltre 7000 aziende sementiere, nessuna delle quali raggiungeva il mercato globale, mentre oggi le prime tre (Monsanto, Pioneer Dupont e Syngenta) detengono il 53% del mercato globale e le prime 10 ne detengono il 76%. Secondo The Greens/Efa Group, nell’Unione Europea il 75% del mercato delle sementi di mais è controllato dalle prime 5 compagnie del settore, così come l’86% del mercato della barbabietola da zucchero e il 95% degli ortaggi. La recente fusione dei giganti Bayer e Monsanto aumenta in modo smisurato il controllo di poche grandi aziende su tutto il mercato globale. Questi sono solo alcuni dati che approfondirà la docente insieme al pubblico di Vercelli e che permettono di inquadrare la questione.

 Vercelli è il primo di otto appuntamenti che si terranno nei mesi di giugno e luglio (quasi tutti ospitati nelle sedi delle Fondazioni di origine bancaria del Piemonte) per presentare Terra Madre Salone del Gusto e approfondire gli argomenti delle aree tematiche: le altre città protagoniste del tour sono Asti, Alessandria, Biella, Cuneo, Novara, Torino e Savona.

«La Fondazione Cassa di Risparmio di Vercelli – sottolinea il Presidente Fernando Lombardi – in virtù della vocazione agricola, in particolare risicola del proprio territorio di riferimento, non può che dare massima attenzione a una iniziativa di promozione della tutela dell’agricoltura etica e sostenibile. Siamo dunque lieti di ospitare il primo degli otto appuntamenti di approfondimento volti a presentare Terra Madre Salone del Gusto e nella fattispecie l’incontro con Cristiana Peano che tratterà il tema relativo alla centralità dei semi per il settore agricolo».

Le otto province sono coinvolte nell’evento in diversi modi: innanzitutto attraverso i contadini, allevatori e artigiani che presentano i loro prodotti nello spazio espositivo di Lingotto Fiere; in secondo luogo, ospitando i delegati di Terra Madre provenienti da tutto il mondo, nelle famiglie dei numerosi comuni che fanno parte della rete delle Città di Terra Madre; infine, novità di questa edizione, accogliendo i visitatori in 15 TourDiVini, itinerari piemontesi pensati assieme alle Condotte locali di Slow Food per offrire l’opportunità di conoscere le bellezze artistiche e paesaggistiche del Piemonte e gustare i prodotti più significativi nei luoghi in cui nascono.

«L’Associazione delle Fondazioni di origine bancaria del Piemonte sostiene Terra Madre Salone del Gusto 2018 attraverso un tour nelle province piemontesi che anticipa i temi e le sfide della manifestazione legata al cibo buono, pulito, giusto e sano – spiega il Presidente dell’Associazione delle 12 FOB del Piemonte Giovanni Quaglia -. Le otto tappe promuovono, in linea con la mission di Slow Food e dell’Associazione delle Fondazioni piemontesi, la tutela dell’agricoltura etica e sostenibile e dei suoi prodotti, l’attenzione alle comunità del cibo, il rispetto della terra quale patrimonio unico e insostituibile anche per il nostro territorio, ricco di eccellenze enogastronomiche e paesaggistiche».

Tra i temi degli altri appuntamenti ci sono le campagne Slow Meat e Slow Fish, il rapporto tra cibo e salute, il ruolo di api e insetti. Oltre ad approfondimenti sul nuovo progetto di università diffusa e sul ruolo di migranti e indigeni nella discussione sul futuro del cibo.