Interventi a favore dell’educazione, istruzione e formazione

Approvato il bilancio 2016 della Fondazione
9 maggio 2017

Interventi a favore dell’educazione, istruzione e formazione

La Fondazione Cassa di Risparmio di Vercelli nel primo semestre 2017 ha erogato contributi ad associazioni ed enti del territorio per un totale di 2.178.000 euro. Questo in risposta alle richieste selezionate, tra quelle pervenute entro il 31 marzo scorso. Al settore “Educazione, istruzione e formazione” sono stati assegnati 439.550 euro. Importante l’intervento in favore dell’Università del Piemonte Orientale, pari a 302.000 euro, di cui 250.000 euro quale quarta quota per la convenzione stipulata per l’attivazione dei corsi di laurea di Biologia e Informatica e 50.000 come sostegno alle attività di ricerca, internazionalizzazione della didattica e potenziamento del patrimonio bibliotecario del Dipartimento di Studi Umanistici. Duemila euro sono stati erogati invece per l’organizzazione del 60° Convegno nazionale dell’Associazione italiana insegnanti di Geografia. Altri significativi contributi, per un totale di 107.000 euro, come spiega il presidente della Fondazione Fernando Lombardi, sono stati destinati all’agenzia formativa Formater, 35.000 euro, per la prosecuzione del progetto “Business Minded”, che prevede un servizio di supporto agli sportelli dedicati alla creazione di impresa, all’Istituto superiore Lancia di Borgosesia, altri 35.000 euro, per l’acquisto di attrezzature tecniche per i laboratori dell’Istituto tecnico Lirelli, mentre 37.000 euro sono andati al Comune di Balmuccia, per il rifacimento della copertura della scuola secondaria di primo grado del paese, che raccoglie studenti da tutta l’alta valle. Sostegni economici di varia entità sono stati inoltre distribuiti a pioggia su tutto il territorio a favore sempre di istituti scolastici, per l’assegnazione di borse di studio sia a studenti meritevoli che provenienti da situazioni di disagio, a supporto di progetti educativi e per favorire l’innovazione dell’attività didattica e la sicurezza degli edifici. Tra questi, ad esempio, 4mila euro sono stati erogati per il progetto di antidispersione scolastica, mentre 5.000 per il progetto di informatizzazione del plesso della primaria Gozzano, oggetto di recente ristrutturazione. Altri 11.000 euro sono stati assegnati alla scuola professionale “Borgogna” per contribuire ai lavori di riqualificazione degli ingressi dell’edificio di piazza Cesare Battisti, con l’eliminazione delle barriere architettoniche. Rinnovata inoltre l’adesione al progetto Diderot, promosso dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Torino, un’iniziativa ideata con l’obiettivo di potenziare la didattica di base offerta alle scuole primarie e secondarie. “Tale condivisione – sottolineano il presidente Lombardi e il segretario generale Roberto Cerreia Vioglio – ci consente di proseguire nel percorso di collaborazione tra Fondazioni di Origini bancarie, come previsto dall’accordo Mef-Acri e, al tempo stesso, di offrire agli studenti l’opportunità di avvicinarsi a diversi campi del sapere tra cui l’arte, la matematica, l’ambiente. Tra le tante proposte, ne sono state individuate due in particolare, “Le mie impronte sul pianeta”, pensato per stimolare la consapevolezza dell’impatto delle produzioni agroalimentari e delle scelte di consumo sull’ambiente e “Rinnova… mente tra codici e numeri”, che prevede invece un laboratorio che utilizza una rappresentazione simbolica del concetto matematica con il metodo didattico Singapore Math.